L’AGESCI sempre in difesa dei diritti umani

Il rispetto della dignità di ogni essere umano è la premessa indispensabile per ogni convivenza realmente pacifica, e il diritto costituisce lo strumento essenziale per il conseguimento della giustizia sociale e per alimentare vincoli fraterni tra i popoli. (Papa Francesco)

Sentiamo nostre le parole di Papa Francesco e ribadiamo l’impegno della nostra Associazione nel “costruire ponti e non muri“, attraverso la quotidiana azione educativa, guidata dai valori cristiani e dai principi dello scautismo. Con il costante servizio nei nostri territori, ci adoperiamo per la tutela dei diritti umani, in particolare dei soggetti più deboli e per favorire l’accoglienza. Crediamo che non sia accettabile lasciare per settimane, su una nave in mezzo al mare uomini, donne e bambini. Allo stesso tempo ribadiamo che qualunque manifestazione di dissenso debba inserirsi in una cornice di legalità e osservanza delle regole democratiche.

Come scout abbiamo il dovere di ascoltare chi cerca il nostro aiuto, restare saldi nei nostri principi nell’educazione delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi e metterci con umiltà al servizio degli ultimi.

Barbara Battilana e Vincenzo Piccolo

Presidenti del Comitato nazionale AGESCI

4 Commenti a "L'AGESCI sempre in difesa dei diritti umani"

  • comment-avatar
    Ugo 9 gennaio 2019 (17:51)

    È indispensabile, specialmente in questo momento storico, ribadire con forza e coraggio questi principi indispensabili per una convivenza fondata sulla parità con ogni essere di qualunque razza, religione e in specie per noi Cristiani e Scout. Grazie e facciamoci “sentire” ancora e ancora! Buona strada Ugo

  • comment-avatar
    Sebastiano Bocchieri 9 gennaio 2019 (21:17)

    Come capo educatore non posso che condividere in toto, quanto evidenziato dai Presidenti del Comitato Nazionale AGESCI.

  • comment-avatar
    Roberta 13 gennaio 2019 (21:34)

    “Crediamo che non sia accettabile lasciare per settimane, su una nave in mezzo al mare uomini, donne e bambini”. Ma lontano dagli occhi lontano dal cuore. E come Agesci niente abbiamo detto dei lager in Libia sovvenzionati e voluti dall’Italia

  • comment-avatar
    Omar 29 gennaio 2019 (17:45)

    Purtroppo é l’unico modo perché la nostra cara matrigna Europa distolga un momento lo sguardo dai conti e dal Pil per posarlo sugli uomini e sui problemi veri. Grazie governo e ministro dell’interno di fare quello che va fatto, per il bene di tutti (migranti futuri compresi) e correndo rischi e guadagnando offese e minacce. Pieno sostegno. Chissà che le cose cambino…
    OS

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I commenti sono moderati.
La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
La moderazione non è immediata.
I tuoi dati personali, che hai fornito spontaneamente, verranno utilizzati solo ed esclusivamente per la pubblicazione del tuo commento.