“La scelta di accogliere”

Qui trovate il documento sul tema dell’accoglienza approvato all’unanimità al Consiglio generale AGESCI 2019, organo legislativo dell’Associazione, che si riunisce una volta l’anno per deliberare sui temi di indirizzo associativo.

Il 45° Consiglio generale si è riunito a Bracciano, dal 25 aprile al 28 aprile. Hanno partecipato circa 350 capi scout provenienti da tutte le regioni d’Italia.

Il titolo dell’incontro di quest’anno è stato dedicato, appunto, a “La scelta di accogliere”.

Leggi qui il documento

5 Commenti a "“La scelta di accogliere”"

  • comment-avatar
    don Andrea Turchini 6 Maggio 2019 (11:45)

    Grazie perché finalmente abbiamo detto una parola forte, bella e non ambigua su questo tema. Grazie a tutto il Consiglio generale anche le l’adesione alla Proposta di Pace per la Siria. don Andrea Turchini AE- Rimini

    • comment-avatar
      don Luigi La Mura 16 Maggio 2019 (15:46)

      Grazie per questo atteso documento che, non solo dissipa i silenzi e le equivocità interpretative di alcuni Gruppi ma, ci proietta in un orizzonte di umanità, patrimonio educativo del nostro essere scout cattolici.
      don Luigi La Mura-
      AE Angri 2

  • comment-avatar
    Nicolini Romano 15 Maggio 2019 (14:02)

    Anche io, ovviamente, condivido la scelta di accogliere: ci mancherebbe altro! Tuttavia metto in rilievo alcune cose: 1) Accogliere non significa essere passivi. Chi viene, dopo una opportuna preparazione, deve essere informato che può rimanere a patto che accetti alcune scelte che attengono alla nostra civiltà: rispetto delle nostre icone sacre; libertà di uscire o restare nella propria confessione religiosa; tentativo di convincere i parenti rimasti nei luoghi di origine a lasciare libertà di religione per chi vuole ( vedi la proibizione di erigere chiese in certe aree mussulmane) ; non pretesa di matrimonio plurimo; eccetera. 2) Per tutti, deve essere prioritaria la scelta di aiutare le persone nei luoghi di origine tramite il sostegno veicolato dai nostri missionari.

  • comment-avatar
    Nicola 15 Maggio 2019 (23:40)

    Mi è piaciuto un sacco leggervi, bravi !
    Siete stati perfetti nel riassumere i nostri compiti in un momento molto difficile, in un modo molto equilibrato ma che non lascia scanso ad equivoci !
    Credo che tutto il nostro cammino sia in quella “C”.
    E’ stato bello essere stato confortato.
    Grazie.
    Nicola

  • comment-avatar
    antonio coccia 16 Maggio 2019 (11:27)

    Come commenta don Turchini, FINALMENTE l’Associazione dice una parola forte! Confido che tutti, nei gruppi come nelle strutture nazionali, sollecitati dalla bella citazione di Papa Francesco riportata in testa al documento (“liberi dalla paura”, 15 febbraio 2019) ora la gridano sui tetti e in ogni dove.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I commenti sono moderati.
La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
La moderazione non è immediata.
I tuoi dati personali, che hai fornito spontaneamente, verranno utilizzati solo ed esclusivamente per la pubblicazione del tuo commento.